“Il Gohonzon ha detto no” – Lezione 15 (Lezioni sul Sutra del Loto e Buddhismo di Nichiren)

Disse il Buddha ai bodhisattva e a tutta l’assemblea: “Molto tempo fa, in una mia precedente esistenza, fui un bodhisattva alla ricerca del Sutra del Loto. Lo cercai per molto, moltissimo tempo. Divenni un re, e così rimasi per molto tempo, facendo voto solenne di conseguire l’Illuminazione. Senza mai cedere, nel corso della mia Ricerca ho praticato la virtù dell’offerta, compiendo le sei paramita. Non fui mai avaro nel donare. Mai esitai a offrire la mia stessa vita per la Strada.

In quei giorni lontani, la vita era lunghissima. Un giorno, decisi di lasciare il mio trono per incamminarmi alla Ricerca del Dharma. Affidai la corona e il regno al mio erede; poi, suonando un tamburo, ricercai il Dharma in ogni direzione, proclamando a gran voce: ‘Chi può insegnarmi il Grande Veicolo? Se c’è qualcuno in grado di farlo, gli tributerò grandi offerte, e farò ciò che mi ordinerà per il resto della mia vita.’

Un giorno, un veggente si avvicinò al re e disse: ‘Io conosco un Insegnamento chiamato Sutra del Loto. Se non mi disobbedirai, io te lo insegnerò.’ Avendo udito queste parole, la mia mente si colmò di gioia e senza indugio mi misi al suo servizio. Raccoglievo la frutta, attingevo l’acqua, accumulavo la legna, preparavo i pasti e gli offrivo il mio corpo affinché lo utilizzasse per sedersi. Mai gli feci mancare nulla, mai ebbi dubbi, mai mi sentii stanco e provato nel corpo o nella mente. In questo modo lo servii per molto tempo.”

Disse il Buddha ai fratelli monaci: “Il veggente di questa storia era Devadatta in una vita precedente. Grazie al mio buon amico ho potuto completare le sei paramita, e divenire abile nella predicazione della dottrina. Io ho potuto conseguire l’Illuminazione e dedicarmi alla salvezza di tutti gli esseri viventi, grazie al mio legame con Devadatta.”

Continuò il Buddha: “Un giorno, fra molto tempo, Devadatta diventerà un Buddha e sarà conosciuto con il nome di Tenno.

Ora capisci cosa sto cercando di dirti?