“La paura e l’integralismo” – Lezione 7 (Lezioni sul Sutra del Loto e Buddhismo di Nichiren)

Il buddhista deve smetterla di essere “organizzazione” e ritornare a essere un viandante che attraverso la propria esperienza vive il Dharma al di là dei vari condizionamenti. Deve imparare a mangiare il Dharma, masticarlo fino a renderlo digeribile sia a se stesso che agli altri, e donarlo solo quando gli viene chiesto. Ogni imposizione, anche se minima, rende il “cibo” indigesto. Ricorda che questo è un campo in cui solo ciò che si avverte come vissuto riesce a germogliare nelle persone. Il resto è solo pubblicità.